Venezia tagged posts

Virtuosi di Venezia | Vivaldi’s Four Seasons

Virtuosi di Venezia | Vivaldi’s Four Seasons
Event on 2018-05-31 20:30:00
Virtuosi di Venezia in the famous and moving "The Four Seasons" by Antonio Vivaldi: four concerts for violin and strings that represent scenes of nature in music, inspired by each season of year. The program features other two important concerts of the great composer. A.VIVALDIConcerto F XI n°48 in Do maggiore per archi e basso continuoallegro – grave – allegro A.VIVALDIConcerto F XI n°48 in Do maggiore per archi e basso continuoallegro – grave – allegro J.S.BACHAria dalla Suite n°3 in Re minore BWV 1068 per archi e basso continuo A.VIVALDILE QUATTRO STAGIONI "La Primavera" Op.8 n°1 in Mi maggioreallegro – grave – allegro "L’Estate" Op.8.n°2 in Sol minoreallegro – grave – allegro "L’Autunno" Op.8 n°3 in Fa maggioreallegro – grave – allegro "L’Inverno" Op.8 n°4 in Fa minoreallegro – grave – allegro

at Ateneo di San Basso
Piazza San Marco
Venice, Italy

More

Sail Experience – Il Moro di Venezia

Sail Experience – Il Moro di Venezia
Event on 2016-07-02 10:00:00
Rivivi il sogno! Sali a bordo de IL MORO DI VENEZIA!  Scopri come ottenere lo sconto del 40% inviando un messaggio alla pagina facebook.com/ilmorodivenezia92 (18 POSTI DISPONIBILI) Un’esperienza unica su una barca iconica senza tempo, simbolo di eccellenza italiana, design e innovazione tecnologica in una delle città più belle al mondo, Venezia. Un’emozione forte in una location magica, a contatto con uno sport dal grande fascino come la vela, avvolti dai ricordi di una storia vincente che rese l’Italia capace di competere ai vertici mondiali. COSA PROPONIAMO? L'evento si articolerà su tutta la giornata: l'equipaggio vi accoglierà con un#briefing introduttivo alla mattina per poi mollare gli ormeggi e partire per una prima sessione di #vela dove parteciperete attivamente a tutte le manovre; verrà offerto un #pranzo veloce a bordo e di nuovo una seconda sessione di vela; la chiusura con il passaggio nel cuore del bacino San Marco ed un suggestivo #aperitivo offerto a bordo.  (max 18 partecipanti a giornata – NON è richiesta esperienza velica) Non dimenticate di condividere l'evento con tutti i vostri amici 😉 Buon vento e a presto!!! COME RAGGIUNGERCI La nostra posizione è nel centro storico di Venezia, nell'isola di Santelena, a dieci minuti da piazza San Marco. VIA MARE: Siamo nell'isola di Sant'Elena, proprio di fronte la bocca di porto del Lido di Venezia, nei pressi dello stadio "P.L.Penzo". TRENO: Arrivare alla Stazione di Venezia Santa Lucia e dirigersi a piedi a Piazzale Roma (3 minuti) per prendere il vaporetto (linea 1, 41, 51) fino alla fermata S.Elena (circa 30 min) AUTO: Da Treviso, Belluno, seguire le indicazioni per Jesolo, continuare verso Treporti, parcheggiare l'auto (parcheggio convenzionato "Marina Fiorita"), prendere il battello (LN) fino al Lido di Venezia, quindi il vaporetto (linea 1, 52, 62) fino alla fermata S.Elena (circa 45 min); Dalla A4 Milano-Venezia proseguire in direzione Venezia. Una volta arrivati a Piazzale Roma parcheggiare l'auto e prendere il vaporetto (linea 1, 41, 51) fino alla fermata S.Elena (circa 30 min). CONDIZIONI PER L’ACQUISTO DEI BIGLIETTI Preghiamo tutti i partecipanti di leggere attentamente i termini e le condizioni qui di seguito, che saranno costantemente aggiornati ed integrati in base alle richieste di informazioni che arriveranno all’indirizzo marketing@ilmorodivenezia.one. I minori potranno partecipare all'evento solo se accompagnati da un adulto o, se maggiori di 16 anni, con liberatoria firmata dai genitori. Il biglietto e' valido e costituisce titolo di accesso esclusivamente per l'evento, il giorno e l'orario indicati sul biglietto stesso. MDV srl si riserva la facoltà di spostare il luogo e/o la data e/o l'orario dell'evento per motivi tecnico-organizzativi: si consiglia quindi di verificare che l'evento non abbia subito modifiche. Qualora l'evento venga posticipato ad un altro giorno, il Portatore del Biglietto dovrà informarsi attraverso i canali ufficiali per conoscere la nuova data, orario e luogo dell'evento. MDV srl si riserva la facoltà di posticipare l'evento in ogni momento per motivi tecnici e/o organizzativi, avvalendosi della facoltà di non procedere al rimborso del biglietto. MDV srl non e' responsabile per nessuna pretesa, danno, indennizzo, perdita o spesa derivante dalla cancellazione, posticipazione o cambiamento dell'evento. Nel caso di rinuncia da parte dello spettatore non e' previsto il rimborso. L'evento, in genere, si tiene anche in caso di pioggia. Il posto viene garantito fino all'inizio dell'evento (e non oltre). Si prega di arrivare con anticipo rispetto all'orario di inizio. L'Organizzazione non ha nessuna responsabilità per danni, oggetti smarriti o rubati durante lo svolgimento dell'evento. In nessun caso è previsto il rimborso del biglietto, ma è garantito il rinvio dell'evento entro 60 giorni. In caso di rinvio dell'evento a nuova data sarà obbligatorio confermare la partecipazione entro i termini comunicati. Esonero di  responsabilità degli organizzatori  Con l’acquisto del biglietto, il sottoscritto partecipante alla manifestazione dichiara di aver compiuto 18 anni alla data di iscrizione, di accettare in ogni sua parte la seguente dichiarazione di responsabilità: "Con la mio acquisto assumo piena e consapevole responsabilità per qualsiasi infortunio o incidente che possa accadere a me, al mio coniuge o ai minori da me iscritti prima, durante e dopo la manifestazione, nei tragitti per raggiungere il punto di partenza, nel tragitto dell'evento e nel tragitto successivo all'arrivo e nei luoghi di svolgimento dell'evento o durante lo stesso. Sono inoltre consapevole dell'eventualità e mi assumo tutti i rischi connessi alla partecipazione mia, del mio coniuge e dei minori da me iscritti a questo evento, che includono – ma non solo limitati a – cadute, contatto con altri partecipanti, effetti del vento, del mare e dei loro agenti, pioggia, vento, caduta di oggetti, scivolamenti, insidie dei luoghi, condizioni di strada, sentieri ecc. Io, per me stesso e per i miei eredi ed esecutori testamentari, con la presente rinuncio, libero ed esonero per sempre gli organizzatori dell'evento, gli sponsor, i promotori, ciascuno dei loro agenti, rappresentanti, esecutori, collaboratori e tutte le altre persone in qualunque modo associate a questo evento, da qualsiasi responsabilità, reclamo, azione legale e risarcimento danni che potrei muovere contro di loro a seguito della mia partecipazione e dei minori da me iscritti a questo evento o in qualsiasi modo connesso con la stessa. Sono consapevole che la presente liberatoria include qualsiasi reclamo per fatti causati da negligenza, inadempienza, imperizia, caso fortuito, azione di qualsiasi delle suddette parti o di terzi. Informato ai sensi del d.lgs. 196 del 30.06.2003, consapevole che i dati personali raccolti saranno utilizzati solo per preparare l'elenco dei partecipanti, l'archivio storico, nonché per erogare i servizi dell'evento o per l'invio di materiale informativo sull'evento stesso, presto il consenso all'utilizzo di detti dati personali e sensibili ad opera dell'organizzazione dell'evento.” Le assunzioni sotto riportate sono valide per il sottoscrivente e tutte le persone da esso iscritti: 1) Il Partecipante dichiara sotto la propria responsabilità, di essere in possesso del certificato medico attitudinale attestante l’idoneità alla pratica d’attività sportiva, di essere in buono stato di salute e di esonerare l’organizzatore dell'evento da ogni responsabilità sia civile che penale relativa e conseguente all’accertamento di suddetta idoneità; 2) Il Partecipante, si impegna ad assumere, a pena di esclusione dall’evento, un comportamento conforme ai principi di lealtà e correttezza in occasione dell'evento e a non assumere, in nessun caso, comportamenti contrari alla legge e alle norme del regolamento che possano mettere in pericolo la propria o l’altrui incolumità; 3) Il Partecipante solleva l’organizzazione da qualsiasi responsabilità, diretta e indiretta, per eventuali danni materiali e non materiali e/o spese (ivi incluse le spese legali), che dovessero derivargli a seguito della partecipazione all’evento, anche in conseguenza del proprio comportamento; 4) Il Partecipante, infine, si assume ogni responsabilità che possa derivare dall’esercizio dell’attività sportiva in questione e solleva gli organizzatori da ogni responsabilità civile e penale, anche oggettiva, in conseguenza di infortuni cagionati a sé o a terzi ed a malori verificatisi durante l’intera durata dell’evento, o conseguenti all’utilizzo delle infrastrutture, nonché solleva gli organizzatori da ogni responsabilità legata a furti e/o danneggiamenti di qualsiasi oggetto personale. Ai sensi e per gli effetti di cui agli art. 1341 e 1342 del c.c. il Partecipante dichiara di aver attentamente esaminato tutte le clausole contenute nella dichiarazione di esonero di responsabilità degli organizzatori e di approvarne specificamente tutti i punti elencati.   Autorizzazione al trattamento dei dati personali Preso atto dell'informativa di cui all'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, il Partecipante acquistando il biglietto autorizza il trattamento e la comunicazione alle associazioni organizzatrici dei propri dati personali, per le finalità connesse alla realizzazione dell’evento. Il Partecipante esprime il consenso ai trattamenti specificati nell’informativa, autorizzando l’invio di materiale informativo relativo a successive manifestazioni o varie iniziative proposte dagli organizzatori e autorizza ad eventuali riprese fotografiche e cinematografiche per la realizzazione di video, bacheche, pubblicazione su carta stampata e web (compreso download).   Informativa ex art. 13 del D.Lgs n. 196/03 I dati personali degli iscritti all'evento sono trattati in conformità al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. I dati personali sono raccolti al momento della iscrizione e sono forniti direttamente dagli interessati. Il mancato conferimento dei dati personali comporta l’impossibilità di accettare l’iscrizione stessa. I dati sono trattati in forma cartacea ed informatica dall’Organizzatore, per tutti gli adempimenti connessi all’organizzazione dell’evento al fine di fornire agli utenti informazioni sui partecipanti. Gli stessi dati possono essere comunicati a dipendenti, collaboratori, ditte e/o società impegnate nell’organizzazione dell’evento e a consulenti dell’Organizzatore per i suddetti fini. In relazione agli eventuali dati sensibili in esso contenuti, gli iscritti sono chiamati ad esprimere espressamente il loro consenso per il trattamento di detti dati sensibili. Non è prevista la comunicazione, diffusione, trasmissione dei dati sensibili.   FAQ   È richiesto un documento di identità o ci sono limiti di età per essere ammessi all'evento? Inserisci la risposta qui   Dove posso contattare l'organizzatore per qualsiasi domanda? Inserisci la risposta qui   Devo portare i biglietti stampati all'evento? Inserisci la risposta qui   Qual è la politica di rimborso? Inserisci la risposta qui   Il nome sulla registrazione o sul biglietto non corrisponde a quello del partecipante. Ci sono problemi? Inserisci la risposta qui  

at Marina Santelena

Venice, Italy

More

Venezia e i suoi monumenti

Venezia e i suoi monumenti

Venezia è universalmente considerata una tra le più belle città del mondo ed è annoverata tra i patrimoni culturali tutelati dall’ Unesco.

E’ l’unica città al mondo, sospesa tra acqua e terra, che ti trasporta in una magica atmosfera.

Tutti sappiamo che una delle zone importanti di Venezia e comunque conosciuta solo di nome è Piazza San Marco, con la sua forma trapezoidale, è considerata il cuore della città e al suo centro sembra colorata d’oro e rivestita da mosaici che esplicano la storia della città, insieme ai basso rilievi che raffigurano i mesi dell’anno.

Piazza San Marco è definita ‘il più bel salotto del mondo’, in quanto questa piazza è da sempre il centro della vita veneziana, con i suoi celeberrimi caffè e l’atmosfera allietata dalla musica. Durante le visite guidate, oltre Piazza San Marco, parte del percorso, comprende anche la visita ai musei di piazza San Marco, visita al Museo Correr, al Museo Archeologico Nazionale e alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Altro simbolo della città è il Palazzo Ducale, meravigliosa opera di Bartolomeo Bon, che ha l’ingresso principale sul lato che guarda la laguna. Ora il Palazzo è un museo, con opere dei migliori artisti veneziani, con all’interno la biblioteca Sansovina che contiene mostre temporanee per le quali si consiglia di soggiornare in hotel lusso Venezia.

Un altro simbolo della città è il famoso Ponte di Rialto. Esso è il maggiore ponte di Venezia, che attraversa il Canal Grande nella zona di Rialto. Inizialmente si chiamava Ponte della Moneta, perchè costruito nei pressi della Antica Zecca di Venezia, e nei suoi locali erano concentrate le attività finanziarie dei banchieri veneziani. La sua elegante forma è suddivisa in 12 arcate doppie simmetricamente disposte, che oggi ospitano attività commerciali dedicate al turismo, infatti su entrambi i lati troviamo negozi di alta classe; e quasi sul finire la più importante pescheria e la chiesa di San Giacomo.
Altri importanti monumenti veneziani e che si consiglia di visitare,sono l’Arsenale, la chiesa di Santa Maria della Salute, la basilica di Santa Maria dei Frati, e le sinagoghe del Ghetto.

Venezia con le sue terre, offre una vasta gamma di strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere: dagli alberghi extra lusso con vista, ai Bed & Breakfast che privilegiano un tipo di accoglienza più familiare, agli ostelli frequentati dai giovani fino agli agriturismo, dove alla simpatica accoglienza dei gestori si abbina il piacere della buona tavola. Se però la necessità richiede più autonomia, si può scegliere di affittare un appartamento per vacanze, classificato o non classificato, e per gli amanti del dormir in tenda molti sono i campeggi. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Si può scegliere per categoria, tipologia o per zona. Soggiornare in alberghi centro Venezia, è riscoprire il piacere di un’ospitalità d’altri tempi.

Scegliere un hotel di charme per assaporare il fascino del lusso e l’eleganza del design, abbandonandosi alle infinite attenzioni che solo gli alberghi di Venezia possono offrire ai loro ospiti. Per chi è interessato a gli hotel di questa categoria a quattro stelle si annovera un totale di centotredici strutture in tutta Venezia, mentre per la zona di Piazza San Marco, al fine di rimanere al centro della città, circa venticinque strutture sempre a quattro stelle.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Marketing in Russia

Webwriter of Prima Posizione Srl.

Article from articlesbase.com

More

I segreti e i misteri di Venezia

I segreti e i misteri di Venezia

Venezia è senza dubbio una città misteriosa e affascinante, diversa com’è da qualsiasi altro luogo nel mondo. Moltissimi sono gli enigmi e i misteri della città, che affascinano da sempre visitatori e abitanti.

Per chi voglia interessarsi di questi temi, il consiglio è di leggere l’affascinante trilogia del mistero di Alberto Toso Fei: “Veneziaenigma”, “Leggende Veneziane e Storie di Fantasmi” e “Misteri della laguna e racconti di streghe”. Questa trilogia raccoglie moltissime storie e racconti tramandati dalla tradizione popolare, storie che hanno animato la vita veneziana nel corso dei secoli, che si legano indissolubilmente con i luoghi, permettendo anche a turisti e visitatori che prenoteranno un albergo Venezia centro di ripercorrere le tappe di questo viaggio nel mistero e nelle radici di una delle città più affascinanti del mondo.

I libri sono il risultato di un accurato lavoro di ricerca e documentazione, portato avanti dall’autore negli anni, sia con la ricerca di fatti di cronaca dei secoli passati che con la trascrizione di storie e leggende orali. Inoltre le storie sono organizzate sotto forma di guida, questo grazie al carattere particolare di questa città, dove i luoghi sono ancora gli stessi che nel ‘500, ‘600, ‘700. Ciò consente di raccontare storie indicandone esattamente l’origine, quasi topografica. I libri sono un insieme di luoghi in cui prendono nuovamente vita, come per incanto, le creature che – se anche hanno perso la loro umanità corporea – riemergono fra le pagine per raccontare ancora il loro messaggio di speranza o di morte, di dolore o di gioia, in ogni caso così vivo, presente, vibrante, emozionante ancora oggi.

Storie di dogi e cortigiane, di popolani e in qualche caso di animali, aspetti di una venezianità perduta (semplicemente sorpassata, da non rimpiangere) dei quali parlano le stesse pietre della città e che i turisti potranno godere insieme alle tariffe hotel Venezia , se ci si ferma un solo istante in ascolto. Ecco allora le storie di sempre, già scritte altrove ma mai raccolte tutte assieme (ed in ogni caso mai segnalate nei luoghi ove avvennero): quella del luganegher Biasio che faceva un delizioso intingolo con la carne dei bambini, del povero Fornaretto ucciso ingiustamente per un delitto commesso da un nobile; quella di un diavolo travestito da scimmia che un frate coraggioso fece uscire da un muro, che ne porta ancora i segni, o quella ancora di un bocciolo di rosa rosso sangue, il primo che un giovane regalò all’amata come pegno d’amore in una tradizione destinata a perpetrarsi.

Un viaggio nella Venezia del fantastico, del tenebroso, del magico, passando attraverso una miriade di informazioni e curiosità veneziane forse troppo presto dimenticate. Storie da brivido, che vi faranno tremare ma anche sognare e desiderare con tutte le vostre forze di vedere i luoghi in cui si sono svolte le vicende e di trascorrere un week end Venezia. Luoghi che sono esattamente com’erano nei secoli passati.

La laguna di Venezia nasconde infatti decine e decine di storie e leggende, a volte arcane e misteriose, a volte decisamente curiose, altre volte semplicemente permeate dalla bellezza che solo l’incanto dell’estuario lagunare riesce a infondere alla parola.
Non esiste modo migliore di scoprirle che attraverso la lettura di questi fantastici libri, che vi faranno scoprire un lato di Venezia finora nemmeno immaginato.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Online Marketing

Webwriter of Prima Posizione Srl.

Related Dallas Hotels Articles

More

L?indimenticabile capodanno a Venezia

L?indimenticabile capodanno a Venezia

Venezia è una città dal fascino suggestivo, in ogni momento dell’anno. I suoi palazzi, i suoi canali e i suoi ponti vi faranno credere che il tempo si sia fermato, in quest’atmosfera magica e surreale.

Venezia è una città dal fascino innegabile: impossibile restarle indifferenti a Capodanno. E’ un luogo a Capodanno che sfida l’immaginazione, che rapisce, che cattura completamente l’attenzione; ci attira nel labirinto dei suoi vicoli mantenendo sempre intatto il suo mistero. Edifici e ponti sono raddoppiati e scomposti dal riflesso dei canali, la città si fraziona e si moltiplica, la luce le conferisce a ogni ora un aspetto diverso; il senso dello spazio e del tempo sono messi continuamente in discussione in questo luogo dove a tratti gli unici suoni che è possibile sentire sono quelli dei propri passi e lo sciabordio dell’acqua. Chiese, gallerie d’arte e musei della Serenissima sono inestimabile patrimonio di una città unica al mondo. capodanno a Venezia, primo fra tutti un’emozionante serata nella splendida cornice della Scuola Grande San Giovanni Evangelista, già sede di prestigiosi eventi che vantano tra i loro ospiti personalità di fama internazionale. Proverete l’emozione di muovervi negli spazi di uno dei palazzi cuore pulsante della vita pubblica della città, sin dai tempi della Serenissima Repubblica. Il Salone San Giovanni Vi accoglierà per il cenone circondati dalle geometrie di Giorgio Massari, dalla scultura del Morlaiter e dai dipinti di numerosi pittori fra cui Tintoretto.

Lasciatevi conquistare dal fascino antico e dalla raffinatezza degli ambienti, viziate il palato con una selezione enogastronomica d’eccellenza, attendete lo scoccare della mezzanotte allietati dai brani classici e d’opera dei più grandi maestri del passato, eseguiti live per l’occasione dall’Opera House Orchestra. Una location davvero magnifica, che è possibile godere appieno alloggiando nei numerosi alberghi a Venezia.

Il centro pulsante della festa sarà come sempre in Piazza San Marco, dove torna Love, il nuovo format del Capodanno veneziano. Ancora una volta, Piazza San Marco accoglierà l’evento del Capodanno che culminerà in un corale, grande bacio di oltre 60.000 persone, accompagnato da musiche, brindisi e fuochi d’artificio. Un bacio all’unisono come messaggio d’amore, di pace e di fratellanza, un gesto semplice e denso di significato darà avvio all’anno nuovo, un evento destinato ad essere al centro dell’attenzione mediatica, a fare giro del mondo come foto simbolo e a restare nella memoria della città e di tutti coloro che saranno parte di questa nuova, indimenticabile notte veneziana. Un evento che potrete gustare appieno, soprattutto alloggiano negli hotel vicino alla laguna Venezia. Lo spettacolo inizia alle 22 con Doug Jack, Jessica Polsky e la Venezia Suona Big Band, per proseguire poi per tutta la notte.

Anche Mestre accoglierà in piazza Ferretto ospiti d’eccezione per festeggiare l’anno nuovo all’insegna dell’amore e del bacio. Con la conduzione di Andrea Pellizzari, la serata procederà verso il bacio di mezzanotte, con lo spettacolo dei Café Sconcerto. A seguire, dj set con un ospite d’eccezione: Joe T. Vannelli.

Divertimento ed emozione per tutti i gusti e per tutte le età, per una serata indimenticabile in questa meravigliosa cornice.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Piano di Web Marketing

Webwriter of Prima Posizione Srl.

More Dallas Hotels Articles

More

Vacanze a Venezia, La Città Sull’acqua

Vacanze a Venezia, La Città Sull’acqua

Lontana dalla città moderna, dallâ??inquinamento delle autovetture, Venezia è un luogo di pace, freschezza e serenità.

Situata a nord-est dâ??Italia, Venezia è forse la città più popolare al mondo ed in questa fiaba dâ??acqua lâ??unico modo per spostarsi è a piedi oppure via mare con barche o gondole, le imbarcazioni tipiche Veneziane. La città ha un deciso tocco di romanticismo grazie alla propria raffinata architettura e proprio per questo è considerata una grandissima meta turistica in tutto il pianeta.

Quando si visita la città, magari alloggiando in un hotel di lusso Venezia, non bisogna perdere di vedere:

Piazza San Marco, è la piazza principale della città e da sempre il luogo più visitato dai turisti, anche perché presenta la propria Basilica la grande torre ed altre opere architettoniche. Inoltre offre moltissimi servizi come: negozi, bar e caffè. In questa piazza non mancano certamente i turisti, incessanti durante tutto lâ??anno, e un grande numero di piccioni.

Murano, isola situata a nord di Venezia è nota per lâ??industria e la manifattura del vetro ma è anche molto caratteristica a livello paesaggistico e culturale. Lâ??isola è raggiungibile in barca con partenze da piazza San Marco e presenta, oltre alle fabbriche del vetro si trovano anche i negozi specializzati per lâ??appunto nella vendita di prodotti in vetro e svariati musei.

Basilica di San Marco, situata di fronte alla omonima Piazza, questa chiesa di stile gotico risale al 1063 è una delle attrazioni turistiche sicuramente da non perdere sia da visitare allâ??esterno sia al suo interno. Sorprendenti i mosaici e le sculture presenti allâ??interno dei questa fantastica basilica.

Canal Grande, con i suoi 3 km di lunghezza è il principale canale della città anche perché permette alla città la fornitura ed il ricambio dâ??acqua necessario a tutti gli altri canali presenti a Venezia. Canal grande, ospita svariati e bellissimi edifici come la chiesa barocca di Santa Maria della Salute e la Caâ?? dâ??Oro. Inoltre vi sono anche svariati hotel 3 stelle Venezia che affacciano proprio sul canale principale della città.

I mercati. Da non sottovalutare, Venezia è da sempre considerata un punto di riferimento per il commercio ed i mercati di qualsiasi bene di consumo. Difatti, la sua posizione strategia e la sua storia marinara hanno portato la città a creare il grande mercato di Rialto, ancor oggi noto per frutta, verdura ed in particolar modo per il pesce fresco che proviene direttamente dalla laguna.

Venezia Lido. Forse la parte più vacanziera ma non meno culturale, infatti propone spiagge pubbliche e private ma anche ristoranti spettacolari e la possibilità di dormire e di prenotazione albergo Venezia per il relax di tutta la famiglia.

Tutti i periodi sono buoni per visitare Venezia, certo che nel periodo del Carnevale la città assume tuttâ??altre sembianze rispetto alle altre fasi dellâ??anno.

Articolo a cura di Michele De Capitani

Prima Posizione Srl â?? Agenzia comunicazione online

More

Venezia, la perla della laguna veneta

Venezia, la perla della laguna veneta

Di Venezia si potrebbe parlare per ore descrivendo le sue tante bellezze e le sue particolarità. Ã? una città diversa da ogni altra al mondo e tutti al mondo ormai lo sanno. Per questo milioni di turisti accorrono qui e si fanno spennare da ristoratori e negozianti. Ma in fondo non se ne può fare a meno e anche questa è una delle caratteristiche di Venezia centro. In fondo una città costruita interamente sullâ??acqua, invece che sulla terra, non può che essere diversa dalle altre e avere regole di vita diverse dalle altre città.

Come si arriva a Venezia, si viene catturati dalla sua atmosfera, che da subito ci appare magica e diversa da ogni altra città del mondo.
A Venezia non esistono le auto, non esistono nemmeno moto o biciclette. Ci si ritrova invece circondati da palazzi medioevali e canali. Lâ??atmosfera e il paesaggio non sono quelli di una moderna città contemporanea, ma di una città da favola, rimasta immutata dai tempi delle dame e dei cavalieri. Camminando fra le sue vie e le calli, come sono chiamate le vie di Venezia, siamo costantemente circondati da monumenti e chiese che per se stesse sono capolavori da ammirare gratuitamente.

Venezia è anche chiamata la “Città degli innamorati” perché, proprio per il fatto che non esistono le automobili, permette delle passeggiate lunghe e serene avvolti solamente dal suono dell’acqua che lambisce le sue rive. Venezia sembra una fortezza in cui il tempo si sia fermato, in cui non ci sono condomini o autostrade. Senza contare che a Venezia si trovano alcune delle più belle opere originali di molti grandi artisti italiani come Jacopo Tintoretto, G.B Tiepolo, Tiziano, Veronese, Bellini, Giorgione ecc. nelle sue chiese, nei musei o nei palazzi di Piazza San Marco.

Oltre ad essere un paradiso per gli amanti dell’arte moderna, Venezia dedica ogni due anni una delle mostre più importanti a livello mondiale all’arte contemporanea: la Biennale di Venezia. Sempre a Venezia è possibile visitare la Peggy Guggenheim Collection, ricca di capolavori di artisti contemporanei.

Ma la particolarità di Venezia non è solo nella sua architettura, per esempio il mezzo di trasporto tipici è la gondola, unica imbarcazione al mondo lunga ben 11 metri e pesante più di 600 Kg a poter esser manovrata con leggerezza e facilità da una sola persona e con un solo remo, è diventata, per milioni di turisti, il simbolo stesso di Venezia.
Unâ??altra particolarità sono le maschere veneziane, che ora sono usate nei costumi di Carnevale, ma che una volta i veneziani usavano anche durante lâ??anno e in certi luoghi, una scusa ideale per trascorrere le vacanze Venezia. Il motivo era il più ovvio, non farsi riconoscere. Ed ecco che, ad esempio, si mascheravano quando partecipavano al Gioco dâ??Azzardo al Ridotto, perché non volevano essere riconosciuti dai creditori che altrimenti non gli avrebbero dato tregua. Le donne si mascheravano non solo per non farsi riconoscere ma anche per bellezza. Quando si recavano allâ??Osteria Selvadego si mettevano una maschera di velluto per far risaltare il candore del proprio viso.

Venezia è ricca di locali, bar o trattorie dove le persone possono mangiare i tipici “cicchetti” veneziani e bere degli ottimi spritz, magari ascoltando dell’ottima musica Jazz suonata da musicisti favolosi. E nei ristoranti è possibile assaggiare alcuni piatti tipici, soprattutto a base di pesce, che non mancheranno di soddisfare il vostro palato dopo aver arricchito la vostra mente durante la giornata passata ad ammirare le meraviglie di questa città.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Marketing advertising

Webwriter of Prima Posizione Srl.

More

La Biennale di Venezia

La Biennale di Venezia

Una delle manifestazioni più conosciute di Venezia, è la famosa Biennale di Venezia. La Biennale di Venezia è da oltre un secolo una delle istituzioni culturali più prestigiose al mondo. Fin dalla sua origine (1895) è all’avanguardia nella promozione delle nuove tendenze artistiche.

La Biennale organizza da ormai moltissimi anni manifestazioni internazionali in tutte le arti contemporanee, secondo un modello pluridisciplinare che ne caratterizza l’unicità. Si colloca ai vertici mondiali sia per la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (62 edizioni), sia per l’Esposizione Internazionale d’Arte (51 edizioni) e la Mostra Internazionale di Architettura (9 edizioni), e prosegue la grande tradizione dei Festival della Musica (49 edizioni) e del Teatro (37 edizioni), affiancati ora dal Festival della Danza (3 edizioni).
Negli stessi settori, la Biennale promuove iniziative editoriali. La sua visibilità è elevata in tutti i media, sia nazionali che internazionali. Per mezzo dell’ASAC, l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee, la Biennale cura inoltre la conservazione della documentazione sulla sua storia, ammirabile dai svariati hotel San Marco Venezia.

Il decreto legislativo di riforma del gennaio 2004 ha trasformato inoltre la Biennale in Fondazione. La sfida della nuova Fondazione consiste nel rilanciare le potenzialità della Biennale e la sua unicità di polo d’attrazione d’eccellenza, non solo in occasione delle grandi mostre ma anche nella produzione artistica in tutti i settori, durante tutto l’anno. Questo ha fatto si che la struttura alberghiera proponesse per ogni stagione e periodo dellâ??anno last minute Venezia in grado di saturare la domanda di camere e soggiorni.

Le sedi della Fondazione, che accolgono un pubblico internazionale sempre più vasto (320.000 visitatori l’anno), non sono di sua proprietà, e sono messe a disposizione per legge dal Comune di Venezia – i Giardini di Castello (arti visive e architettura), il Palazzo del Cinema e il Palazzo del Casinò al Lido (cinema) -, oppure ottenute tramite accordi pluriennali con la Marina e l’Agenzia delle Entrate – l’Arsenale (arti visive e architettura), il Teatro alle Tese e il Teatro Piccolo Arsenale (danza, musica, teatro).

Questâ??anno la Biennale dâ??Arte sarà aperta al pubblico da domenica 7 giugno a domenica 22 novembre 2009, ai Giardini, allâ??Arsenale, e in vari luoghi di Venezia, con il titolo Fare Mondi e diretta questâ??anno da Daniel Birnbaum. La vernice avrà luogo nei giorni 4, 5 e 6 giugno 2009. alloâ??interno della cornice della manifestazione, due Leoni dâ??oro alla carriera verranno assegnati agli artisti Yoko Ono e John Baldessari â?? fra le più importanti personalità nellâ??arte del nostro tempo. La prenotazione Venezia, trattandosi di una meta sempre molto richiesta è meglio eseguirla almeno un mese prima della partenza.

Un progetto di rinnovamento che avrà luogo contestualmente alla 53. Esposizione prevede che lâ??Arsenale sia collegato alla città con un nuovo ponte; lâ??ex Padiglione Italiano allâ??Arsenale diventerà il â??Padiglione Italiaâ?, mentre il Padiglione Italia ai Giardini diventerà il â??Palazzo delle Esposizioni della Biennaleâ?.
Nel nuovo Padiglione Italia alle Tese delle Vergini dellâ??Arsenale verrà allestita la mostra Collaudi a cura di Beatrice Buscaroli e Luca Beatrice.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Fine della crisi

Webwriter of Prima Posizione Srl.

More

Il passato nascosto di Venezia

Il passato nascosto di Venezia

Sono molti i segreti che affollano Venezia, una città così antica e magica, che sembra il posto ideale per trovare dei fantasmi, soprattutto nel silenzio della sera, rotto solo dallo sciabordio dellâ??acqua.

In mezzo alla massa di turisti che alloggiano in hotel Venezia che affolla piazza San Marco e i bellissimi palazzi circostanti, a nessuno verrebbe da pensare che tra questi palazzi così finemente decorati, questi luoghi così belli artisticamente ancora si possa avvertire la presenza e i ricordi delle molte persone che furono giustiziate proprio qui, accanto ad una colonna di Palazzo Ducale. Invece davanti ad altre due colonne, che giustappunto hanno un colore diverso dalle altre, erano lette le sentenze che poi venivano subito eseguite davanti alle prime due colonne. Questo rituale faceva sì che il condannato fosse obbligato a guardare direttamente lâ??orologio del campanile, in modo da sapere esattamente lâ??ora della propria morte, dopodiché era giustiziato.

In effetti câ??era una piccola possibilità di cavarsela, ma era talmente labile che nessuno ci è mai riuscito. Si trattava infatti di fare un giro completo attorno al basamento di una colonna del Palazzo, senza cadere. Per chi desidera dormire a Venezia e visitarla potrà tuttora notare quanto questo basamento sia consumato e scivoloso, rendendo quindi praticamente impossibile girarci attorno senza cadere. La maggior parte dei condannati giustiziati in questo modo erano accusati di eresia dalla Santa Inquisizione.

Un altro terribile modo per giustiziare i condannati era appenderli dentro una gabbia di ferro (la gheba, un espressione dialettale che tuttora significa galera) che era lasciata penzolare dal campanile, che si trova a lato del Palazzo Ducale. Il campanile, costruito attorno al IX secolo, poteva essere amico o nemico dei veneziani, a seconda della loro situazione, è poi in seguito imploso in se stesso, cadendo però un angolo rimase fortunatamente intatto. Da questâ??angolo è stato poi fortunatamente possibile ricostruire la Loggetta del Sansovino e poi il campanile stesso, come lo vediamo noi ora. Il campanile ora è alto 100 metri, con in cima una statua dâ??oro dellâ??Arcangelo Gabriele, alta tre metri. Una costruzione davvero imponente nel suo complesso. La statua è mobile, quindi gira a seconda della direzione da cui tira il vento. Secondo i veneziani, se la statua si volta a guardare la Basilica vuol dire che ci sarà lâ??acqua alta.

Unâ??altra leggenda racconta che Federico III imperatore dâ??Asburgo, seccato per aver dovuto fare tante scale per raggiungere la Sala del Maggior Consiglio per un ricevimento, si arrampicò col suo cavallo sulla scala a chiocciola fino in cima al campanile, per provare la sua superiorità, impresa mai più riuscita ad altri.Galileo Galilei durante la sua permanenza a Venezia usò il campanile come specola, e sempre li nel 1609 presentò il suo cannocchiale alla Signoria. Leggende affascinanti che per chi soggiorna in un hotel 3 stelle Venezia saranno sicuramente apprezzate per capire lo spirito di una città senza tempo.

Il campanile ospita in tutto cinque campane: il Maleficio i cui rintocchi accompagnavano una condanna a morte, la Nona, perché segnava le nove, la Trottiera, quella delle Pregadi, che chiamava i magistrati ed i Senatori alle sedute a Palazzo Ducale, e per ultima la Marangona, l’unica che si è salvata dal crollo. Segnava l’inizio e la fine dell’orario di lavoro per i marangoni (carpentieri), ma soprattutto era l’unica che segnava i dodici rintocchi della mezzanotte. E tutt’ora sempre a mezzanotte segna la fine del Carnevale, battendo i fatidici dodici rintocchi nella notte tra martedì e mercoledì.

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Strategie di Web Marketing

Webwriter of Prima Posizione Srl.

Find More Dallas Hotels Articles

More

Eventi artistici e letterari a Venezia

Eventi artistici e letterari a Venezia

Venezia e il suo territorio possono vantare innumerevoli eventi artistici e culturali lungo tutto lâ??arco dellâ??anno, offendo ai numerosi turisti unâ??offerta sempre ampia e variegata di proposte culturali, per ogni gusto.

Nel periodo estivo, per esempio, i turisti che faranno una prenotazione Venezia, possono ammirare moltissimi eventi, feste ed esposizioni, per rendere più piacevole la loro visita ma anche arricchire il loro bagaglio culturale.

Nellâ??anno del centenario della pubblicazione del Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti si potranno ammirare moltissimi capolavori futuristi, un doveroso omaggio al movimento artistico dâ??avanguardia dal titolo â??Futurismo nella Collezione Gianni Mattioliâ?. Lo speciale allestimento, curato da Philip Rylands, nelle sale espositive permanenti del museo mette a fuoco un percorso tra le opere futuriste della Collezione Gianni Mattioli, a cui si aggiungono dipinti, sculture e opere su carta provenienti dalla Collezione Peggy Guggenheim e da collezioni private.

Un evento molto importante è la famosa Regata Storica. La più bella e la più importante tra le feste veneziane che si compie quasi immutata da oltre seicento anni. Essa vede sfilare lungo il Canal Grande, la via acquea più prestigiosa di Venezia, le imbarcazioni che hanno fatto la storia della città lagunare, per far rivivere, per un giorno dellâ??anno, i fasti e la memoria della Serenissima Repubblica che ha dominato per secoli il mare Adriatico. I turisti che prenoteranno un albergo Venezia fra il 18 e il 19 luglio potranno osservare questa gara tra imbarcazioni, che vede partecipare uomini e donne che hanno vissuto da sempre con il remo in mano, che conoscono, amano e rispettano il mare e sono i portatori di una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Il termine Regata ha una difficile derivazione: alcuni scrittori di storia e tradizioni veneziane la fanno risalire al termine latino auriga dalla quale deriva la parola gara; altri la fanno risalire dal termine remicata, a sua volta derivato da remus; è più probabile invece che il termine derivi da riga, cioè la disposizione che le imbarcazioni assumono per la partenza.

Dal 7 giungo al 22 novembre invece, John Cale presenterà una nuova installazione sonora appositamente commissionata dal Galles. Il progetto condenserà la lunga tradizione lirica e poetica che contrassegna la storia culturale del Galles e avrà al suo centro il rapporto particolare di Cale con la lingua gallese e, più in generale, con i temi legati alla comunicazione.

Ma non solo arte, per residenti e turisti che soggiornano nei bellissimi hotel lusso Venezia, la città promuove dal 21 al 23 maggio 2009 tre intense giornate letterarie a contatto con le esperienze umane e artistiche di alcuni dei più famosi scrittori di tutto il mondo. Con questa manifestazione, che si candida a un ruolo di primo piano nell’ambito dei grandi eventi culturali, Comune di Venezia e Università Ca’ Foscari colmano un vuoto: la letteratura era l’unica arte maggiore che non potesse contare (nella città della Biennale di arti visive, cinema, danza e teatro) su una manifestazione di livello internazionale a Venezia.
Tra gli autori presenti a maggio, Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura, Salman Rushdie, uno dei più noti scrittori viventi, il francese Yves Bonnefoy, una delle maggiori voci poetiche al mondo, e molti altri…

A cura di Martina Meneghetti
Prima Posizione Srl – Agenzia pubblicità

Webwriter of Prima Posizione Srl.

Related Dallas Hotels Articles

More